Scarica

Tutti i numeri della rivista dedicata al rapporto tra lavoro, territorio e cultura sono scaricabili.

Giuseppe Gavioli e il riformismo emiliano

L'impegno culturale e civile di un intellettuale prestato alla politica

Caratteristiche

A cura di Greta Benatti
Pubblicato nel Maggio 2018
Formato 14/21
Pagine 236
ISBN 9788897992301
Uscita 17 Maggio 2018
Distribuzione Messaggerie
Tema in evidenza perchŔ L'impegno culturale e civile di un intellettuale prestato alla politica, nei suoi scritti e nella testimonianza di chi lo ha conosciuto: un esempio da non dimenticare

Caratteristiche

Tipo Libro
Temi Lavoro , Politica , Cultura , Economia , Storia
Anno 2018
Box Home Page Il Tema
Codice
SR11
Prezzo
€ 15,00

Il volume presenta i materiali che rielaborano gli interventi al convegno “Giuseppe Gavioli e la cultura del riformismo” organizzato dalla Fondazione Mario Del Monte con il sostegno della Camera di Commercio di Modena (2014), insieme a una raccolta di scritti dello stesso Gavioli, ricavati dalla ricognizione archivistica sul suo lascito documentario, inediti o pubblicati in volume, su riviste e quotidiani. L’incontro ha consentito di approfondire la vicenda intellettuale di Gavioli a partire da contributi di studiosi e politici sui temi che hanno caratterizzato il suo impegno e i suoi lavori nel corso di oltre quarant’anni: questione ambientale, educazione, politiche sociali e culturali, nord e sud d’Italia, sviluppo, sostenibilità. La riflessione parte da diverse prospettive in un intreccio di approcci che dall’esperienza biografica condivisa e dal suo portato si muovono verso la dimensione più generale – il panorama politico e sociale locale, quello emiliano, quello nazionale – e ritornano su problemi specifici. 

Giuseppe Gavioli (1935-2012), laureato in giurisprudenza, è stato dirigente del Pci, prima a Modena e in seguito nel comitato regionale dell’Emilia-Romagna, già dagli anni settanta, poi Assessore regionale ai Trasporti e Vie di comunicazione dal 1985 al 1987 e all’Ambiente e Difesa del suolo dal 1987 al 1990, Assessore all’Ambiente della Provincia di Parma dal 1995 al 1999, collaboratore dell’Autorità di bacino del fiume Po e fra i fondatori del Gruppo 183 per la difesa del suolo nel 1995. Nello stesso anno crea il Cidiep, Centro regionale di documentazione, informazione, educazione ambientale e ricerca sull’area padana. Presidente dell’Associazione Mario Del Monte a partire dal 2001 e della Fondazione omonima dal 2006 alla sua scomparsa, ha pubblicato: Padania chiama Mezzogiorno, con presentazione di Giorgio Ruffolo, Elio Sellino Editore, 1994; Ambiente s’impara con Franco Frabboni e Gilmo Vianello, Franco Angeli, 1998; Verso Mezzogiorno. Un itinerario padano, Diabasis, 2004. Nel 2013 la Regione Emilia-Romagna gli ha dedicato il volume Il paradigma ambiente. Cultura e pratica della sostenibilità dalla riforma della scuola al governo del territorio (a cura di B. Mussini, M. Petazzini, P. Tamburini).

Autori

Greta Benatti è dottore di ricerca in Storia d’Europa e archivista diplomata. Ha partecipato al progetto Il campo della cultura a Modena. Storia, luoghi e sfera pubblica (a cura di Vando Borghi, Andrea Borsari e Giovanni Leoni, Mimesis, 2011) con il contributo Pci e organizzazione della cultura a Modena fra anni sessanta e settanta. Materiali per uno studio (pp. 239-244).

Fotogallery

zoom

 » Giuseppe Gavioli e il riformismo emiliano



« Continua lo Shopping
Vai al carrello »

L'articolo Ŕ nel carrello