Scarica

Tutti i numeri della rivista dedicata al rapporto tra lavoro, territorio e cultura sono scaricabili.

Il lavoro raccontato. Acciaierie e Maserati: due fabbriche modenesi dal dopoguerra ad oggi

Narrazioni e memorie dei lavoratori di due fabbriche modenesi

Caratteristiche

A cura di Anna Maria Pedretti
Pubblicato nel 2013
Formato 17x24
Pagine 292
ISBN 978-88-97992-11-0
Uscita Ottobre 2013

Caratteristiche

Tipo Libro
Temi Lavoro , Sindacato , Storia
Autore Anna Maria Pedretti
Anno 2013
Codice
SMM04
Prezzo
€ 16,00

Questo libro, frutto dell'impegno collettivo di tanti soggetti che a vario titolo hanno investito le loro migliori risorse, è costituito in larga misura dalle narrazioni delle memorie dei lavoratori di due fabbriche modenesi, una dismessa e l'altra ancora attiva, molto significative per la vita della città e il suo sviluppo dal dopoguerra a oggi. Attraverso le voci dei testimoni e il ricordo dei tanti che hanno perduto la vita sul lavoro, si ricostruisce il tessuto sociale, economico, politico e sindacale in un periodo storico in cui il sentimento predominante era quello legato al valore e al significato del lavoro, unito alla necessità di organizzarsi per lottare per i diritti e ottenere migliori condizioni di vita. La ricerca è stata promossa unitariamente dai sindacati confederali dei pensionati e dei metalmeccanici di Modena e sostenuta dalla Fondazione Argentina Bonetti Altobelli di Bologna, dallo Spi-Cgil lega Crocetta e dalla circoscrizione 2 di Modena, uniti dalla consapevolezza che la volontà di intenti nella costruzione di un progetto comune permette di trovare quegli elementi che uniscono anziché quelli che dividono. È dedicata ai giovani di oggi perché possano assaporare il clima e il terreno di coltura in cui affondano le loro radici e a tutti coloro che, provenendo da altri territori, vogliono conoscere più da vicino la realtà modenese e il suo genius loci, determinato dalle capacità ideative e costruttive.

Autori

Anna Maria Pedretti vive e lavora a Modena. Ha insegnato nelle scuole medie e in corsi per lavoratori-studenti. Da tempo coltiva interessi nel campo delle metodologie autobiografiche. Si è diplomata presso la Scuola biennale di formazione in metodologie autobiografiche, i cui corsi si tengono presso la “Libera Università dell’Autobiografia - Lua” che ha sede ad Anghiari (AR). Fa parte del Coordinamento nazionale della Lua e tiene corsi di formazione e laboratori autobiografici in vari contesti. Ha coordinato progetti rivolti a promuovere incontri e scambi tra le generazioni in collaborazione con il Sindacato dei pensionati Cgil a diversi livelli. Ha curato la pubblicazione di vari testi, frutto di lavori di ricerca con l’approccio autobiografico e raccolte di narrazioni orali. Tiene la rubrica A scuola di autobiografia sul periodico dello Spi-Cgil "Liberetà".

Fotogallery

zoom

 » Il lavoro raccontato. Acciaierie e Maserati: due fabbriche modenesi dal dopoguerra ad oggi



« Continua lo Shopping
Vai al carrello »

L'articolo Ŕ nel carrello