Scarica

Tutti i numeri della rivista dedicata al rapporto tra lavoro, territorio e cultura sono scaricabili.

La filiera del latte alimentare. Una comparazione tra Emilia-Romagna e Lombardia

I processi di cambiamento che hanno attraversato la filiera del latte

Caratteristiche

A cura di Davide Dazzi, Gianluca De Angelis
Pubblicato nel 2014
Formato 14x21
Pagine 174
ISBN 978-88-97992-14-1
Uscita Febbraio 2014

Caratteristiche

Tipo Libro
Temi Lavoro , Sindacato , Economia
Autore Davide Dazzi , Gianluca De Angelis
Anno 2014
Codice
FA03
Prezzo
€ 14,00

Negli ultimi 15 anni la produzione di latte è stata considerata un comparto in crisi, particolarmente soggetto a esternalità negative e a trasformazioni del consumo. Si tratta di elementi che impattano sul rapporto esistente tra i nodi centrali della catena del valore: produzione, trasformazione e distribuzione. I processi di cambiamento che hanno attraversato la filiera del latte si sono sviluppati lungo alcuni assi che potremmo ridurre essenzialmente a tre: una progressiva concentrazione della produzione, una riduzione dei costi e recupero di marginalità sul prodotto e, in ultimo, un crescente peso della Grande distribuzione organizzata nelle dinamiche produttive. I rapporti di filiera appaiono, quindi, pesantemente destabilizzati con uno spostamento della valorizzazione sulla fase distributiva a discapito di quelle trasformativa e direttamente produttiva e, quindi, sul lavoro industriale e agricolo. Il recupero del latte come prodotto di valore deve perciò passare per un sostanziale riequilibrio del sistema produttivo, che investa cioè l’intera filiera.
La ricerca qui presentata sviluppa ed intreccia diversi percorsi metodologici con l’obiettivo di offrire una riflessione strutturata su come il latte alimentare possa generare ancora valore aggiunto e redditività e su quali fattori materiali ed immateriali sarebbe opportuno investire per una sua piena valorizzazione. Attraverso la ricerca, inoltre, il sindacato si propone di indagare la varietà dei comportamenti aziendali e sindacali assunti dalle (e nelle) diverse imprese di trasformazione nell’ottica di una complessiva riorganizzazione degli equilibri di filiera, soffermandosi sul crescente ruolo “produttivo” della Grande distribuzione organizzata.

Autori

Davide Dazzi, ricercatore dell’Ires Emilia-Romagna dal 2008 sui temi del lavoro e relazioni industriali. Ha recentemente pubblicato, con Daniele Dieci, Le condizioni di lavoro dei giovani tra rilevazione oggettiva e percezione soggettiva, in "Sociologia del Lavoro", n. 130/2013, ed è autore degli articoli Il delegato sindacale come termometro sociale, in "Quaderni di Rassegna sindacale", n. 2/2013 e Gli effetti benefici della partecipazione, in "Prisma", n. 2/2012.

Gianluca De Angelis, dottorando all’Università di Bologna, collabora con l’Ires nazionale dal 2005 e con l’Ires Emilia-Romagna dal 2011. Oltre alle attività di ricerca istituzionali, i suoi interventi più recenti hanno riguardato sia le trasformazioni del lavoro, che le basi informative territoriali. Recentemente ha pubblicato La parasubordinazione invisibile: dai limiti delle categorie analitiche all’inefficacia delle politiche, in "Sociologia del lavoro", n. 129/2013.

Fotogallery

zoom

 » La filiera del latte alimentare. Una comparazione tra Emilia-Romagna e Lombardia



« Continua lo Shopping
Vai al carrello »

L'articolo Ŕ nel carrello