Scarica

Tutti i numeri della rivista dedicata al rapporto tra lavoro, territorio e cultura sono scaricabili.

Intervista a Romano Prodi

Rilanciare il progetto europeo

Romano Prodi è attualmente Professore all’Università di Brown (Providence-RI), alla China-Europe Business School di Shanghai e Presidente della Fondazione per la collaborazione tra i popoli, con sede a Bologna. È stato professore di Economia e Politica industriale presso l’Università di Bologna e Visiting Professor all’Università di Harvard. Dal 1996 al 1998 è stato Presidente del Consiglio della Repubblica italiana e capo della coalizione dell’Ulivo. Dal 1999 al 2005 è stato Presidente della Commissione Europea e dal 2006 al 2008 ancora Presidente del Consiglio della Repubblica italiana. Dall’ottobre 2012 è Inviato speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite per il Sahel.


ERE - Come spiegherebbe a un giovane che andrà a votare per la prima volta l’importanza delle prossime elezioni europee e, più in generale, l’importanza del progetto dell’Unione Europea?

 

PRODI - Prima di tutto bisogna dire che occorre spiegarlo proprio ai giovani. Chi ha la mia età può anche pensare di sopravvivere senza Europa, ma per chi ha davanti a sé il futuro sarà impossibile vivere senza.

La prima spiegazione da dare ai giovani è, dunque, una messa in guardia sul rischio di condannarsi a vivere – in caso di fallimento del progetto dell’Unione Europea – tra i perdenti al mondo. Senza molte prospettive di benessere e di realizzazione personale.

Già oggi io ritengo che le moderne tecnologie implichino grandi problemi per  l'occupazione. Se in passato le trasformazioni del mondo produttivo hanno cancellato alcune tipologie di lavoro, resta vero che le stesse hanno contribuito allo sviluppo e alla diffusione di nuove professionalità. Oggi invece spariscono alcune professioni e non vedo che se ne creino di nuove. Ciò significa che se l’Italia non riesce ad essere tra quei paesi che creano innovazione, per il nostro paese è finita... [continua]

 

Puoi continuare la lettura dell'intervista
oppure

 

Fotogallery

zoom

 » Intervista a Romano Prodi



« Continua lo Shopping
Vai al carrello »

L'articolo nel carrello